Connettiti con noi

Trail running

Fabiola Conti e Manuel Bonardi stravincono l’EOLO Campo dei Fiori Trail

Pubblicato

il

Tempo lettura stimato: 8 min
CAMPO DEI FIORI TRAIL

Lunedì 13 marzo 2023 – Due grandi campioni del Trail Running, Fabiola Conti del DINAMO Running Team e e Manuel Bonardi dell’ASD Atletica Pidaggia 1528, vincono la prova più dura della 7^ edizione dell’EOLO Campo dei Fiori Trail, la DINAMO 50K con i suoi 2.800 metri di dislivello è prova qualificante per l’UTMB® World Series Events, del Grand Prix IUTA Trail e assegna punti per la classifica mondiale ITRA (International Trail Running Association).

Anche quest’anno l’EOLO Campo dei Fiori Trail punta sempre più in alto e si posiziona tra le manifestazioni più importanti in Italia di Trail Running. Lo dimostrano i numeri: 1.690 atleti iscritti, 28 nazionalità e TOP runner con punteggi ITRA di caratura. Per i non addetti ai lavori, l’indice ITRA è il parametro internazionale che paragona le performance dei trail runner di tutto il mondo ed è costruito su una scala di 1.000 punti. Attualmente, per gli uomini, è dominata da Kilian Jornet Burgada con 951 punti e per le donne da Courtney Dauwalter con 839 punti.

Anche la presenza dell’Ultra Trail Runner Luca Papi sia il sabato durante il Mini-Trail dei bambini, che la domenica per correre la DINAMO 50K, riempie d’orgoglio tutto il team di volontari e sicuramente anche molti atleti. Papi, originario del Sacro Monte di Varese e ora francese d’adozione, è uno dei pochi a far parte dell’esclusivo club di ultratrailer delle “terre alte” avendo più volte vinto il Tor Des Glacier, una gara di 450 Km che si conduce in assoluta autonomia, riservata solo a 200 corridori selezionati che affrontano in solitaria le vie e le creste ancora poco esplorate della Valle d’Aosta.

L’EOLO Campo dei Fiori Trail si posiziona invece tra le gare d’inizio stagione di media e breve lunghezza e quest’anno ha organizzato quattro gare, qui in ordine decrescente per lunghezza:
DINAMO 50K, VIBRAM 38K, ITAS 28K e ELMEC 11K.

DINAMO 50K
Manuel Bonardi dell’ASD Atletica Pidaggia 1528  che nel ranking di ITRA era secondo dopo Andrea Macchi del DINAMO Running Team (824 vs 808) ha vinto sul tracciato più lungo. Quella tra Bonardi e Macchi è stata una disputa che si è dibattuta fino alla fine e che ha visto il primo superare il traguardo in 4h42’, anticipando di 16 minuti Macchi, atleta di casa nonché medaglia di bronzo al Tor des Géants del 2017. Matteo Breda (5h00’) dell’Atletica Gavirate si è piazzato 3°, mentre 4° posto per Stefano Ruzza (5h03’) del Team Vibram e 5° per Luca Picinali (5h19’) del G.S. Orezzo.

Fabiola Conti (5h16’’) del DINAMO Running Team, già in vetta al ranking di ITRA tra le iscritte alla 50Km con i suoi 749 punti, ha dominato incontrastata tutta la gara. Dopo di lei, è salita sul 2° gradino del podio la svizzera Anne Catherine Rigort (5h35’), seguita da Marta Viganò (6h14’) della Runaway Milano ASD, Valentina Michielli (6h29’) della WLF Team Sport – Team Alpenplus che già l’anno scorso aveva conquistato il podio nella Kratos 75K e infine Annalisa Faravelli (6h39’) della ASD Inrun.

VIBRAM 38K
Con un tempo sorprendente di 3h08’ Cristian Minoggio del DINAMO Running Team vince la VIBRAM 38K correndo in solitaria tutti i 38 Km e i 2.200 metri di dislivello positivo. Il “leone di Cannobio” già campione del Mondiale di skyultra disputato l’anno scorso a Formazza, con 912 punti ITRA si è imposto con forza fin dall’inizio, distaccando di 13 minuti Riccardo Borgialli (3h21’) dello Sport Project VCO. Al 3° posto Alessandro Macellaro (3h30’) dell’ASD Podistica Torino – Team Kailas seguito da Stefano Rinaldi (3h30’) della Runaway Milano ADS, pluricampione del Campo dei Fiori Trail insieme all’amico Andrea Macchi. All’ultimo gradino del podio, Gianluca Bianchi (3h38’) del Team Racetex.

Combattuta anche la competizione femminile che ha visto tutte e cinque le atlete raggiungere il traguardo della VIBRAM 50K a pochi minuti di distanza l’una dall’altra. A vincere, Giulia Saggin (4h02’) dell’Altitude Skyrunning Team già in vetta alla classifica dei top runner iscritti alla gara con 712 punti ITRA. Dopo di lei, Elisabetta Negra (4h06’) dell’ASD Inrun, Silvia Guenzani (4h16’03’’) del GS Fulgor Prato Sesia, la svizzera Federica Meier De Vecchi (4h16’39’’) e infine Chiara Bertino (4h18’) dell’ASD Podistica Torino.

ITAS 28K
Tra le più popolari con gli oltre 500 atleti alla partenza, è la gara che storicamente ha dato il via alle “danze” del Campo dei Fiori Trail con la prima edizione del 2016 (ai tempi denominata “FoLaGa Trail”) e che è cresciuta dai 19km iniziali, agli attuali 28km per 1.300 metri di dislivello positivo.

Ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio della ITAS 28KRiccardo Montani del DINAMO Running Team che nel suo palmarès annovera anche la vittoria della Swiss Alpine Marathon di Davos nel 2020, ha tagliato il traguardo in 2h21’ seguito da Luigi Pomoni dei Falchi di Lecco (2h27’), Alberto Canessa (2h29’) del Sisport Ssdarl, il tedesco Philip Widmaier (2h34) e Marco Marchesi (2h35’).

Tra le donne, svetta Chiara Giovando (2h49’; ASD Pegarun) con un distacco di oltre 12 minuti dalla seconda classificata, Daniela Rota (3h01’) del Team Scott. La svizzera Sabina Rapelli (3h04) si aggiudica il 3° posto, mentre l’inglese Lauren Elizabeth Woodwiss (3h05’) il 4° e Greta Banfi (3h11’) il 5° posto.

ELMEC 11K
La gara di velocità per eccellenza, la ELMEC 11K con i suoi 12Km effettivi e 500 metri di dislivello, è una lotta contro il tempo dall’inizio alla fine. A raggiungere il Lido di Gavirate in soli 50 minuti e 25 secondi è Carlo Bonnet DINAMO Running Team, medaglia d’argento l’anno scorso della 50km. Tommaso Gatti (50’35’’) della Runcard distacca invece Andrea Menegaz (50’36’’) dell’ASD Caddese di 1 solo secondo e guadagna in volata, la seconda posizione in classifica maschile.

Silvia Comelli (1h06’) della Canottieri Milano conquista il podio della classifica femminile distaccando di quasi 4 minuti Camilla Modenesi (1h10’). Terzo posto per la tedesca Fanny Soekeland (1h’11’).

Novità di quest’anno, sul tracciato della ELMEC 11K, 40 atleti hanno gareggiato anche per il Campionato Mondiale di Plogging, classifica aggiuntiva a quella ufficiale di gara. Il vincitore Vittorio Ceresa si è guadagnato la partecipazione alla finale.

Presenza speciale sempre durante nella gara dei 12Km, riguarda il Team3Gambe fondato da Moreno Pesce che per la prima volta ha partecipare all’EOLO Campo dei Fiori Trail. A capitanare il gruppo c’era Loris Miloni, insieme a Cesare Galli, Gianfranco Candida, Massimo Cavenago, Salvatore Cutaia che hanno raggiunto il traguardo del Lido di Gavirate e Valeria Masala, che nonostante l’amputazione alla gamba e al braccio sinistri, ha percorso buona parte del tracciato di gara che speriamo sia la prima di molte altre.

MINI TRAIL – Sabato 11 marzo

Altro grande successo per la Campo dei Fiori Outdoor ASD è stata l’enorme partecipazione da parte dei più piccoli al Mini Trail che si è tenuto sabato 11 marzo sempre al Lido di Gavirate (VA). Hanno corso a perdi fiato lungo la riva del Lago di Varese ben 500 bambini accompagnati dagli istruttori del Cai di Gavirate e da genitori e maestre. La premiazione è stata una grande festa insieme alle tre mascotte che si aggiravano facendo scherzi e sorprese. Alla Cerimonia di apertura del Mini Trail erano presenti il Sindaco del Comune di Gavirate, Silvana AlberioEmanuele Mondini Presidente del CAI Gavirate e il Presidente dell’Ente Parco Campo dei Fiori, Giuseppe Barra. Al Mini Trail hanno partecipato anche gli l’Ultra Trail Runner Luca Papi e Andrea Macchi, ammirati da tutta la folla di piccoli appassionati.

Sempre sabato pomeriggio Roberto Cavallo, ha raccontato ai più piccoli il Plogging e l’importanza di un gesto semplice come quello di raccogliere una carta per terra per salvaguardare fiumi e oceani e Annalisa Tiburzi che ha raccontato il progetto di piantumazione avviato da Selvatica.

CONCLUSIONI

Il meteo super favorevole ha permesso a tutti gli atleti di gareggiare questa 7^ edizione dell’EOLO Campo dei Fiori Trail nel migliore dei modi. Sabato sera si è tenuto l’immancabile briefing pre-gara con il Direttore di gara Giorgio Triacca che ha mostrato agli atleti presenti e a quelli collegati via social, tutti gli aspetti tecnici dei vari tracciati, oltre ai dettagli del regolamento di gara. Mentre Davide Biganzoli, immancabile ad ogni edizione, ha dato voce all’intera manifestazione accompagnato da Mirko Sulzer (al secolo Alberto Vaschetto).

Il messaggio principale attorno al quale l’organizzazione, la Campo dei Fiori Outdoor ASD, ha concentrato la sua attenzione negli ultimi mesi, riguarda la cura del territorio. Da qui è nata la volontà di redigere per l’anno prossimo il primo Bilancio di Sostenibilità della manifestazione, l’instancabile lavoro di manutenzione dei tracciati del Cleaning Forest Team, l’adesione al Campionato Mondiale di Plogging, il Premio alla “Sostenibilità” per gli atleti che hanno raggiunto il Villaggio Trail in bicicletta, il recupero per riuso dei chip utilizzati nei pettorali, la fornitura di ecotazze nel pacco gare e molte altre iniziative che il Direttivo e lo Staff hanno organizzato con l’unico scopo di sensibilizzare le persone a prendersi cura del luogo in cui vivono e ad adottare comportamenti e abitudini rispettose dell’ambiente. La strada è ancora lunga davanti a tutti noi, ma un passo alla volta, si possono ottenere ottimi risultati.

L’EOLO Campo dei Fiori Trail è promosso da C.S.A.In (Centri Sportivi Aziendali e Industriali), Ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni, patrocinato dagli 8 comuni e dall’Ente Parco Naturale Regionale Campo dei Fiori che ospitano gli oltre 70Km di tracciato e da Varese Sport Commission.

Ringraziamo tutti i 340 volontari che attraverso le associazioni, gli enti e i partner, hanno reso questa 7^ edizione dell’EOLO Campo dei Fiori Trail un grande successo.

Prossimo appuntamento fissato per il 9-10 marzo 2024!

Don’t dream it, trail it!

È necessario concedere il consenso ai cookies statistiche, marketing per visualizzare questo contenuto.
Podismo2 settimane fa

Edorardo Curreri domina il VI Monterosa EST Himalayan Trail

Podismo2 settimane fa

E’ un tributo alla città la medaglia di Trento Half Marathon e 10k della Città del Concilio. Si corre domenica 6 ottobre

Gran Trail Courmayeur 2024
Trail running2 settimane fa

Il mondo si dà appuntamento al Gran Trail Courmayeur 2024: pronto al via uno spettacolare weekend di gare ed eventi con più di 1800 atleti da 50 nazioni

Pizzo Stella Skyrunning
Trail running2 settimane fa

Pizzo Stella Skyrunning punta all’edizione più spettacolare di sempre

Altri sport di corsa2 settimane fa

La trevigiana Secchi e il vicentino Aruffo trionfano nella gara Junior del Silca Tri Kids di Revine

Corsa col cadùr
Altri sport di corsa2 settimane fa

Corsa col cadùr: buona la prima!

LAVAREDO ULTRA TRAIL BY UTMB
Podismo2 settimane fa

LA SPORTIVA LAVAREDO ULTRA TRAIL BY UTMB

Podismo2 settimane fa

La 30 Trentina 2024, tre mesi al via. I laghi della Valsugana vi aspettano!

Trail running2 settimane fa

INTERNATIONAL ROSETTA SKYRACE 2024

Sportiva Lavaredo Ultra Trail by UTMB
Trail running2 settimane fa

La Sportiva Lavaredo Ultra Trail by UTMB | Vittorie di Alice Gaggi e Nadir Maguet nella 20K

Trail running2 settimane fa

Monte Rosa Walserwaeg – Campionati Italiani SkyMarathon

OVER BORDERS HALF MARATHON
Podismo2 settimane fa

UNA DOMENICA DI CORSA DA LIGNANO A BIBIONE: IN 950 PER IL DEBUTTO DELLA OVER BORDERS HALF MARATHON, ECCO TUTTE LE STELLE AL VIA

Valbrona
Podismo2 settimane fa

In 300 per la Valbrona – Alpe di Piano, 3^ tappa del GoInUp Affari&Sport, vittoria di Mattia Achler e bis di Irene Girola

La Sportiva Lavaredo Ultra Trail
Trail running2 settimane fa

Partita La Sportiva Lavaredo Ultra Trail by UTMB | Francesco Bongio e Giulia Pol trionfano nella 10K

Podismo2 settimane fa

La pazza “Corsa col cadùr”: iscrizioni aperte per sabato 29 giugno a Vertova

Advertisement Tommaso Pession Photography
Advertisement

Trending