Connettiti con noi

Trail running

Châtillon è pronta per la grande festa dello skyrunning

Pubblicato

il

Tempo lettura stimato: 3 min

Monte Zerbion Skyrace e Vertical

Quattro gare per gli adulti, una passeggiata enogastronomica non competitiva e due percorsi per i più giovani, tutto in una giornata che si preannuncia ancora una volta entusiasmante e imperdibile, anche per i tifosi. Si avvicina a passi da gigante la seconda edizione di Monte Zerbion Skyrace e Vertical – presentata oggi al Forte di Bard – in programma sabato 13 maggio a Châtillon.

A iscrizioni ancora aperte, sono già oltre 500 gli appassionati certi di incontrarsi sui sentieri che in passato hanno proiettato ad altissimi livelli Dennis Brunod, Bruno Brunod e Jean Pellissier, i tre testimonial dell’evento organizzato da Montagnesprit.
In griglia di partenza sono attesi molti top runners, pronti a sfidare lo Zerbion e a indossare la maglia di campione italiano Fisky, specialità Skyrace. Nella 22 chilometri la campionessa mondiale di skyrunning Giuditta Turini sfiderà Lisa Borzani, Margherita De Giuli, Melissa Paganelli e le svedesi Lina e Sanna El Kott Helander, seconde lo scorso anno alla EDF Pierra Menta Été. Nella prova maschile tanti i pretendenti al successo finale: attesi Luca Del Pero (vincitore a Châtillon nel 2022), Ahmed El Mazoury, Lorenzo Beltrami, Sergio Bonaldi, Oliviero Bosatelli, Simone Costa, Michele Graglia, Danilo Brambilla, il ruandese Jean Baptiste Simukeka e i valdostani Franco Collé, François Cazzanelli e Nadir Maguet.

Nel Vertical di 9.5 chilometri – valido per il circuito Crazy Vertical Italy Cup Fisky – uno dei grandi favoriti sarà Marcello Ugazio, vicecampione mondiale della specialità; presenti anche l’altoatesino Armin Larch, gli svizzeri Emanuel Vaudan e Thomas Terettaz, i francesi Julien Michelon e Yoann Sert e gli altri italiani italiani Alex Rigo, Alex Déjanaz, Andrea Elia, Lorenzo Rostagno e Mathieu Brunod. Tra le donne testa a testa tra Camilla Calosso, Camilla Magliano (prima a Châtillon un anno fa), Chiara Giovando, Clizia Vallet e la giovane elvetica Laura Bocchino.

A Châtillon sarà presente anche il Team Crazy, che ha deciso di organizzare un mini-raduno di allenamento in Valle d’Aosta dal 12 al 14 maggio. Presenti, oltre ai già citati Sert, De Giuli, Déjanaz e Michelon, anche Marta Molist, vincitrice due anni fa della CCC dell’Ultra Trail du Mont Blanc e Francesco Cucco, atleta della nazionale italiana di trail running – lunghe distanze.

 

Ricchissimo il programma di sabato 13 maggio. Oltre alle due prove principali, gli appassionati potranno misurarsi anche nella Skyrace di 18 chilometri con giro di boa all’alpeggio Francou oppure nel Vertical di 5.5 chilometri rivolto ai ragazzi tra i 15 e i 18 anni (gara valida per la Coppa Italia), ai disabili oppure ai giovani tra i 12 e i 14 anni in versione non competitiva. Nel pomeriggio ampio spazio agli under 11, che potranno gareggiare nella Baby Skyrace di 500 metri o di 1 chilometro, a seconda dell’età. Chi non ama il cronometro potrà invece andare alla scoperta di Châtillon passeggiando nella Randò enogastronmica che avrà un dislivello positivo di soli 120 metri. Una formula che abbinerà attività fisica e degustazione di prodotti tipici della Valle d’Aosta. Dopo le premiazioni, gran finale con Monte Zerbion party con musica e animazione.

L’evento è organizzato da Montagnesprit con il sostegno della Regione Autonoma della Valle d’Aosta e del comune di Châtillon, oltre che di numerosi partner privati. La 22 chilometri sarà inoltre intitolata a Victor Vicquéry, amante dello sport e della vita tragicamente scomparso da qualche mese. Il miglior giovane riceverà un premio speciale. Confermata anche la partnership con la gara francese EDF Pierra Menta Été: i partecipanti a entrambi gli eventi concorreranno anche per la classifica di combinata che metterà in palio premi in denaro.

Le gare saranno trasmesse in live streaming sulla pagina Facebook e sul sito internet ufficiale, aggiornato con tutte le ultime novità.

  • Immagini della prima edizione

  • Immagini della prima edizione

  • Immagini della prima edizione

Continua a leggere
È necessario concedere il consenso ai cookies statistiche, marketing per visualizzare questo contenuto.
Advertisement Tommaso Pession Photography
Advertisement

Trending